Inizio record per aeroporto Catania, aumento traffico aereo e passeggeri

da | Gen 17, 2024 | Italpress news

CATANIA (ITALPRESS) – 211.673 passeggeri (+12%) e 1.423 movimenti (+14,5%) per lo scalo catanese in soli sette giorni dal 1° al 7 gennaio: sono questi alcuni dei dati principali emersi dal nuovo bilancio di SAC, la società che gestisce gli aeroporti di Catania e Comiso. Una crescita importante che conferma le previsioni di SAC prima della pausa natalizia. In particolare, nel periodo dal 22 al 27 dicembre 2023 sono stati registrati 1.071 movimenti rispetto ai 927 dello scorso anno, mettendo a segno un +15,5%. Di questi, 713 sono nazionali (+5,8%) e 358 internazionali (+41,5%). Anche il numero dei passeggeri ha riscontrato un importante aumento: l’Aeroporto di Catania ha accolto infatti 160.139 viaggiatori rispetto ai 141.772 del 2022 (+13%), di cui 107.251 nazionali (+5,4%), e 52.888 internazionali (+32%). Questi dati consolidano ancora di più l’interesse verso lo scalo siciliano e trovano conferma nella settimana del capodanno. Dal 29 dicembre 2023 al 3 gennaio 2024, infatti, il traffico aereo ha raggiunto 1402 movimenti (33,5%) a confronto dei 1.050 rispetto all’anno precedente. Tra questi, quelli su territorio nazionale raggiungono quota +20,4% e gli internazionali arrivano a 475 contro i 288 del 2022/2023 (+65%). Tendenza positiva che si è riflessa anche sul traffico passeggeri: ben 218.589 viaggiatori hanno transitato nello scalo di Catania (+33%). Un aumento importante guidato soprattutto dagli internazionali che quest’anno sono stati 76.572 (+68%).
“La collaborazione con le autorità nazionali e locali, le partnership con le compagnie aeree e la qualità dei servizi offerti da tutta la comunità aeroportuale sono la chiave per il nostro successo. Questi risultati sono la conferma del nostro impegno costante e dimostrano la fiducia dei viaggiatori. La diversificazione del traffico, con un notevole aumento dei voli internazionali, mostra la necessità di adattarsi continuamente alle esigenze di mercato. Siamo fiduciosi che il 2024 sarà un altro anno di prosperità e sviluppo per la rete aeroportuale della Sicilia orientale e che anche lo scalo di Comiso beneficerà in maniera decisa della maggiore offerta di compagnie aeree che hanno già pianificato l’operatività di numerose nuove rotte. Inoltre, lavoriamo alacremente con il sostegno della Regione Siciliana per lo sviluppo dell’area cargo nello scalo ibleo”, ha dichiarato Nico Torrisi, AD di SAC. Con oltre 10 milioni (10.739.614) di passeggeri, l’Aeroporto di Catania Fontanarossa segna un altro record e chiude il 2023. Il bilancio complessivo di fine anno è di 73.154 movimenti a paragone dei 72.505 del 2022 (+0,90%), di cui 45.971 a livello nazionale e 27.183 di tipo Internazionale (+9,5%). Il numero dei viaggiatori raggiunge un +6,34%, in particolare sono 6.873.616 nazionali e 3.865.998 internazionali (+15,5%).
Anche lo scalo di Comiso, dal 22 dicembre al 7 gennaio 2024, ha registrato numeri positivi: sono stati, infatti, 100 i movimenti rispetto ai 74 dell’anno scorso (+35,1%, di cui 85 di tipo Nazionale vs i 68 del 2022 (+25%), e 15 di tipo Internazionale vs i 6 del 2022, +150%). Tuttavia, a causa della rimodulazione strategica della compagnia aerea Ryanair presso l’Aeroporto di Comiso, il numero dei passeggeri transitati nello scalo è pari a 9.262 contro i 12.355 del 2022, registrando una flessione del -25%. Comiso chiude l’anno 2023 toccando i 3.485 movimenti in confronto ai 3.320 del 2022, registrando una lieve crescita (+5%). Un aumento che non si riscontra per il numero dei viaggiatori: sono infatti 303.414 i passeggeri transitato nello scalo di Comiso rispetto ai 364.735 dello scorso anno.

foto: Agenzia Fotogramma

(ITALPRESS).

Altri articoli che potrebbero interessarti

Enrico Marmo protagonista a Bangkok

Enrico Marmo protagonista a Bangkok

Dal 19 al 23 settembre, lo chef Enrico Marmo, del ristorante 1 Stella Michelin Balzi Rossi di Ventimiglia (IM), sarà in Thailandia per partecipare alla 23° edizione del World Gourmet Festival Bangkok. La kermesse, che si terrà...

Il tè si beve anche nei cocktail

Il tè si beve anche nei cocktail

Sono lontani i tempi in cui il consumo del tè era relegato alla mattina o al pomeriggio, come per gli inglesi. Adesso, la bevanda ottenuta dall’infusione delle foglie di Camelia sinensis si beve in tutto l’arco della giornata. Da un’analisi Clipper su un campione...

Enit, Alessandra Priante nuovo presidente

Enit, Alessandra Priante nuovo presidente

ROMA (ITALPRESS) – Alessandra Priante è il nuovo presidente di Enit Spa.Già Direttore Europa dello UNWTO, l’Agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di turismo a livello globale. E’ stata fino a ottobre 2019 il capo ufficio relazioni internazionali e del cerimoniale...

Identity Style